Non ricordo bene quando è stata la prima volta che ho posato le mani sui tasti di un pianoforte: ero molto, molto piccola. Ma si staglia netta nella mente l’immagine del mio primo pianoforte a coda, che era un giocattolo dotato di una sola scala di Do Maggiore e con i tasti colorati.
Provavo veramente piacere su quello strumento, mentre suonavo il tasto azzurro, quello giallo, quello verde…

I miei nonni, quando avevo circa tre anni, mi portarono a vedere, e poi anche a provare, un vero pianoforte a mezza coda: con timore e riverenza mi ci avvicinai, tra mille raccomandazioni di stare attenta a non fare disastri…

Ricordo, in modo più vivo che mai, quanto già allora mi piacesse ascoltare la musica alla radio e poi riascoltare tante e tante volte la stessa canzone, la stessa melodia, e poi ancora riuscire ad impararla a memoria.


Ascolta

La mia Gallery


I Video